Opere in viaggio

La Collezione d’Arte Luigi Carlon è stata spesso protagonista di prestiti internazionali. E lo sarà ancora assecondando la naturale apertura di Palazzo Maffei al dialogo con istituzioni e realtà museali in Italia e all’estero. Tra le opere in viaggio negli ultimi mesi segnaliamo “Natura morta con cuore rosso e stampa giapponese”di Filippo de Pisis, esposta al Museo del Novecento di Milano, in occasione della mostra de Pisis. Si tratta di un’opera importante della fase romana di Filippo de Pisis, tra echi metafisici, atmosfere da Realismo Magico e una pittura dal sapore vagamente espressionista. Gli elementi della composizione sono una mappatura autobiografica dalla forte densità simbolica, immersa in un’atmosfera sospesa e tesa. In primo piano un quaderno dalle pagine sgualcite e altri oggetti; al centro, inaspettatamente, un vaso di coccio con appoggiato un cuore rosso, come un frammento anatomico scartato. Sullo sfondo l’artista riproduce un suo piccolo quadretto con un paesaggio marino, sul quale è appoggiata una xilografia giapponese, mentre all’estremità destra si intravedono una penna d’oca e una finestra aperta su un paesaggio urbano. Il dipinto, dunque, non è semplicemente una natura morta, un esercizio pittorico, ma un racconto intimo e autobiografico di grande intensità poetica.